J. Desprez – Messe de l’Homme Armé – Métamorphoses, M. Bourbon (dir.)

J. Desprez - Messe de l'homme armé - MetamorphosesCalliope CAL 9441, 66’11”, 2009/2010

voto 5

Ingegnere, geologo e musicista in utroque, Maurice Bourbon non sembra il tipo di persona incline a negarsi la propria stima. Nella sua “intervista impossibile” con Josquin Desprez inserita nel libretto – un espediente retorico che mai come in questo caso appare

Continua a leggere

C. Monteverdi – Where is my soul? – C. Petrick, Ensemble B’Rock – 24,25/11/2010

where is my soul
Chi ha buona memoria e un sufficiente numero di anni ricorderà la querelle des Anciens et des Modernes che animò il diffondersi della filologia esecutiva in musica a partire dagli anni Settanta del secolo passato. Da un lato l’establishment della musica classica (i “Moderni” o gli “Antichi”? questione difficile da dirimere) difendeva

Continua a leggere

AAVV – Dèsir d’aymer – Capilla Flamenca

coverEufoda 1369, 60’03″, 2007



Tre diverse declinazioni dell’amore – desiderio, piacere e sofferenza – sono il motivo conduttore dell’affascinante viaggio nella musica profana tra XV e XVI secolo che la Capilla Flamenca ci offre con questo CD. Un itinerario che, attraverso 18 brani (vocali, vocali-strumentali ed anche solo strumentali) ci mette in contatto con

Continua a leggere

A. Busnois (?) – L’Homme Armé – Cantica Symphonia, G.Maletto (dir.)

coverGlossa P31906, 71’49”, 2009



Della quarantina di messe superstiti composte sulla chanson borgognona L’Homme Armé, ben sei sono contenute nel quattrocentesco manoscritto adespoto che gli scaffali della Biblioteca Nazionale di Napoli allineano sotto l’etichetta VI-E-40. Opera forse di un lavoro

Continua a leggere

F. R. Rossi – Guillaume Du Fay – L’Epos

coverISBN: 9788883023606, 2008, pagg. 179 + XII



Se la cultura occidentale conservasse una coscienza del suo passato musicale paragonabile a quella che coltiva nel campo delle arti figurative, le colonne d’Ercole della musica barocca sarebbero travolte da un oceano di suoni dimenticati, di capolavori trascurati, di nomi di maestri sconosciuti che costringerebbero a ridisegnare la mappa delle glorie del nostro passato musicale.

Continua a leggere