J. S. Bach – Messa in si, 1733 – Ensemble Pygmalion, R. Pichon (dir.)

Alpha 188, 64’38”, 2011/2012

Voto 4

Si fa presto a dire Messa in Si minore. Quella che il Verzeichnis etichetta con il numero 233 è forse la più metamorfica tra le opere uscite dall’atelier del Thomaskantor, bottega nella quale il riciclaggio tattico del compositore settecentesco si intreccia con una ruminatio che ha il sapore della

Continua a leggere

D.Mazzocchi – La Catena d’Adone – Scherzi Musicali, N. Achten (dir.)

Alpha 184, 2 CD, 172’04”, 2010/2012

Voto 4

Carnevale dell’anno del Signore 1626. La Roma papalina e controriformata getta la maschera. O meglio la indossa, visto che, dopo quasi tre decenni di sacre rappresentazioni e drammi apologetici, l’opera romana si apre ai soggetti mitologici e boscherecci che poco più a Nord, a Firenze, erano la spina dorsale del neonato melodramma. La scena dell’evento si finse nel

Continua a leggere

A. Vivaldi – Concerti per Flauto Traversier – A. Kossenko, Arte dei Sonatori

Alpha 174, 76’46”, 2010/2011

voto 5

Una rivista di musica antica non è certo il luogo più adatto in cui cercare elogi della modernità. Più che un merito, in queste pagine si tende a considerare la capacità di uno stile del passato di porsi in sintonia con alcuni aspetti della nostra contemporaneità come una delle sue

Continua a leggere

J. De Nebra – Amor Aumenta el Valor – Los Musicos de Su Alteza, L. A. González (dir.)

Alpha 171, 79’21”, 2009/2010

Voto 4

La solita e a volte indesiderata buona sorte degli esordienti. Per José de Nebra, intransigente difensore dalla tradizione musicale iberica contro lo strapotere degli italianos al punto da essere soprannominato il «Lope de Vega della musica spagnola», l’incarico ricevuto

Continua a leggere

C. Monteverdi, M. Marazzoli – Combattimenti – Le Poème Harmonique, V. Dumestre (dir.)

Alpha 172, 71’31”, 2009/2010

voto3

Uno tra i maggiori protagonisti della transizione tra Rinascimento e Barocco e un illustre carneade della generazione successiva. Tre dei madrigali monteverdiani più famosi e incisi – Il Lamento della Ninfa, Hor che il cielo, Il Combattimento di Tancredi e Clorinda – e una

Continua a leggere