A. Vivaldi – Per l’Orchestra di Dresda – Les Ambassadeurs, A. Kossenko (dir.)

A. Vivaldi - Per l'Orchestra di Dresda - Les Ambassadors, KossenkoAlpha 190, 65’64″, 2012/2013.

voto 5

La ricetta è gustosa ma complicata. Gli ingredienti, inconfondibili, sono quelli di Lucio Antonio Vivaldi, prete e musicista in utroque, capace di infondere nella musica potenzialità combinatorie ed energie dinamiche inaudite; le spezie sono di Continua a leggere

J. L. Bach, J. G. Goldberg, J. L. Krebs – Una Domenica a Lipsia – Ex Tempore, F.Heyerick (dir.)

AAVV - Una Domenica a Lipsia - Ex TemporeRicercar, RIC 317, 61’31″, 2002,2011/2012.

voto 5

È inevitabile. Il disco non è ancora chiuso nel lettore e già l’orecchio e la mente sono alla ricerca delle ragioni che permettono di distinguere il maestro dall’allievo, l’epigono dal caposcuola. Esercizio non sempre agevole, anche quando la pietra di paragone è Continua a leggere

G. Frescobaldi, D. Mazzocchi, G. P. da Palestrina, C. Waesich, G. Kapsberger, D. Scarlatti – Il Concerto delle Viole Barberini, Ensemble Mare Nostrum, Vox Luminis, A. De Carlo (dir.)

Ricercar RIC 320, 59’31″, 2011/2012

voto 5

L’attacco è sorprendente. Il timbro arcaico e delicato delle viole da gamba afferra per così dire alle spalle la Toccata avanti la Messa della Domenica di Girolamo Frescobaldi e ce la mostra dalla parte del punto di fuga. Ed è una scoperta. Più che la voce del Barocco nascente, Continua a leggere

De Machy – Piece De Violle – P. Pandolfo

Glossa 920413, 70’14″, 2011/2012

voto 5

Forse non saranno pervasi dalle metafisiche malinconie delle opere di Monsieur de Sainte Colombe, e magari non respireranno le raffinate delicatezze delle creazioni di Marin Marais, ma ai Pièces de Violle di Monsieur de Machy non manca davvero nulla di ciò che serve Continua a leggere

R. de Visée – La Musique de la Chambre du Roy – M. Staropoli, M. Marchese, C. Contadin

Brillant 94154, 55’22″, 2010/2011

voto 5

Come ogni atto del pensiero, la musica si esprime per concetti, anche se il loro significato è sfumato e la loro interpretazione più complessa di quelli formulati in linguaggio naturale. Una difficoltà che non ci impedisce di distinguere le musiche che tentano di sussurrarci una notizia definitiva sul mondo da quelle che si accontentano di Continua a leggere

J. S. Bach – Variazioni Goldberg BWV 988 – Fretwork

Harmonia Mundi HMC HMU907560, 2CD 90’15”, 2011/2011

voto 5

Sull’aria che torna chiudere le Variazioni Goldberg così come le aveva aperte tanto si è detto e scritto, anche se non si tratta è certo di un hapax nella letteratura musicale barocca. L’interpretazione che di solito se ne dà tende a riconoscere, come farà poi Kierkegaard, l’impossibilità della ripetizione, giacché ogni ritorno Continua a leggere

J. Ciconia – Opera Omnia – La Morra, Diabolus in Musica

Ricercar RIC 316, 2CD, 151’15″, 2010/2011

voto 5

L’eccentrico poeta Urbas, frutto della duplice fantasia di Jorge Luis Borges e Adolfo Bioy Casares, si aggiudicò la gara poetica sul tema della rosa bandita dalla casa editrice Intempestiva posando sul tavolo della giuria un fiore con tanto di petali, stelo e spine. Allo stesso modo per parlare di questo cofanetto si potrebbe Continua a leggere

F. de Peñalosa – Messa ‘Nunca fue pena mayor’, Mottetti – Ensemble Gilles Binchois, Les Sacqueboutiers, D. Vellard (dir.)

Glossa GCD 922305, 58’41”, 2010/2011

voto 5

In un paio di recenti articoli ([1][2]) si è parlato di una modalità più ‘gotica’ (nel senso umanistico del termine) di accostarsi alla polifonia rinascimentale da parte di alcuni gruppi di più o meno recente formazione. A metà strada tra Continua a leggere