J. S. Bach, E. Ferlet – Think Bach – E. Ferlet

Bach, Ferlet - Think Bach - FerletMelisse, mel666011, 64’52”, 2012/2012

Voto 4

Si potrebbe parlare di “contrappasso musicale”. Non si contano i casi in cui Bach ha forzato gli scrigni armonici dei suoi colleghi per studiarne i meccanismi ed estrarne gli ingranaggi e rimontarli more proprio; ed ora lo stesso Johann Sebastian si trova ad essere

Continua a leggere

J. S. Bach – Messa in si, 1733 – Ensemble Pygmalion, R. Pichon (dir.)

Alpha 188, 64’38”, 2011/2012

Voto 4

Si fa presto a dire Messa in Si minore. Quella che il Verzeichnis etichetta con il numero 233 è forse la più metamorfica tra le opere uscite dall’atelier del Thomaskantor, bottega nella quale il riciclaggio tattico del compositore settecentesco si intreccia con una ruminatio che ha il sapore della

Continua a leggere

J. de Nebra – Iphigenia en Tracia – El Concierto Español, E. Moreno (dir.)

Glossa GCD 920311, 2 CD, 93’57”, Live 2010/2011

Voto 4

Don Nicolás González Martínez, censor por su Majestad de los Reales Teatros de la Corte, doveva essere uomo di estese letture. Eppure la consuetudine con la scrittura – in primo luogo quella teatrale – non gli impedì di confondere ‘Tauride’

Continua a leggere

D.Mazzocchi – La Catena d’Adone – Scherzi Musicali, N. Achten (dir.)

Alpha 184, 2 CD, 172’04”, 2010/2012

Voto 4

Carnevale dell’anno del Signore 1626. La Roma papalina e controriformata getta la maschera. O meglio la indossa, visto che, dopo quasi tre decenni di sacre rappresentazioni e drammi apologetici, l’opera romana si apre ai soggetti mitologici e boscherecci che poco più a Nord, a Firenze, erano la spina dorsale del neonato melodramma. La scena dell’evento si finse nel

Continua a leggere

J. S. Bach, G. F. Handel, D. Scarlatti, E. Pieranunzi – 1685 – E. Pieranunzi

CAM Jazz CAMJ 7837-2, 53’33”. 2011/2011.

Voto 4

«Sembra jazz». Un’affermazione che capita di ascoltare con una certa frequenza nei camerini del dopo concerto, quando il giovane liutista che ha appena eseguito toccate di Piccinini o Kapsberger o il cembalista che ha suonato capricci di Frescobaldi e opere del primo Bach scambia qualche opinione con i parenti e gli amici che stanno riemergendo

Continua a leggere

A. Striggio, T. Tallis – Messa “Ecco il Beato Giorno”, “Ecce Beatam Lucem”, “Spem in Alium” – I Fagiolini, R. Hollingworth (dir.)

Decca 47827344, CD+DVD, 68’53″+57’55”, 2010/2011

voto3

La convinzione che la complessità del mondo scaturisca dalla combinazione infinita di leggi semplici è una delle costanti più tenaci del pensiero occidentale. Nel corso del Rinascimento, com’è noto, si riteneva che alla base di queste regole ci fossero principi di simmetria e armonia costruiti su semplici

Continua a leggere

AA. VV. – Geld, Macht, Musik – B-Five

Coviello Classics COV 21105, 59’34”, 2010/2011.

Voto 4

Un disco, si sa, non è un libro di storia; eppure quando la musica tratta a modo suo gli argomenti del passato riesce non di rado a illuminarne scorci con chiarezza incomparabile. L’ascesa della grande borghesia europea, tema cardine della

Continua a leggere

J. S. Bach – Mottetti BWV 225-230 – Collegium Vocale Gent, P. Herreweghe (dir.)

PHI LPH002, 62’42”, 2011/2011

Voto 4

I “papirofagi” musicali di lungo corso forse avranno avuto l’occasione di sfogliare qualche copia della rivista Lyrica, pubblicazione per melomani che ha fermato le rotative da ormai una decina d’anni. Accanto agli  articoli, materiale per lo più per

Continua a leggere

C. Dahlhaus – L’Estetica della Musica – Astrolabio

ISBN 978-88-340-1561-2, pp. 164, 1967 (ed. orig.)/2009

Voto 4

Un libro di Carl Dahlhaus (1928-1989) è sempre una sfida per il lettore. Erede della grande tradizione filosofica tedesca, quella che al rapporto tra percezione e conoscenza ha prestato tanta attenzione da

Continua a leggere

J. De Nebra – Amor Aumenta el Valor – Los Musicos de Su Alteza, L. A. González (dir.)

Alpha 171, 79’21”, 2009/2010

Voto 4

La solita e a volte indesiderata buona sorte degli esordienti. Per José de Nebra, intransigente difensore dalla tradizione musicale iberica contro lo strapotere degli italianos al punto da essere soprannominato il «Lope de Vega della musica spagnola», l’incarico ricevuto

Continua a leggere