M. Monna – Introduzione ai Linguaggi della Musica – Galzerano

ISBN 88-901997-1-7, pp. 223, 2005

voto3

Tre capitoli per fare il punto su altrettanti argomenti che disegnano gli assi cartesiani dello spazio in cui si muove gran parte della riflessione sulla musica. Si inizia con un’indagine sui rapporti tra la musica e la cultura e le sue dinamiche, si continua con un’esplorazione delle relazioni tra musica e sistemi di trasmissione del sapere, quindi, per finire, si passa

Continua a leggere

G. P. da Palestrina – Missa Papae Marcelli in Dominica Resurrectionis – Odhecaton, P. Da Col (dir.)

Arcana A368, 65’12”, 2009/2010

Scelto da Eptachordon

Esistono delle opere (la musica antica ne è piena) che sembrano essere state composte apposta per diventare paragrafi di manuali di storia. Titoli come La Rappresentazione di Anima e Corpo, L’Euridice, i Concerti di Viadana e la Messa Papae Marcelli saranno stati fissati

Continua a leggere

J. S. Bach – Passio secundum Johannem BWV 245 – Soli, Ricercar Consort, P. Pierlot (dir.)

Mirare MIR 136, 2 CD, 113’28”, 2010/2011

Scelto da Eptachordon

Sarà una coincidenza, ma molte delle parole adatte a descrivere l’interpretazione catturata da questo disco si possono ricavare osservando la “Pietà” del Perugino raffigurata sulla sua copertina. La nitida

Continua a leggere

M. Romero – Romerico Florido – Cappella Mediterranea, Ensemble Clemantis, L. García-Alarcón (dir.)

Ricercar RIC 308, 60’56”, 2010/2010

voto 5

Fosse rimasto a Liegi, dove era nato nel 1575, lo ricorderemmo come Mathias Rosmarin. Quasi da subito, però, la vita decise per lui una sorte da flamenco – così chiamavano i musicisti di origine fiamminga in terra di Spagna, dove le cronache

Continua a leggere

G. de Machaut, Ph. De Vitry, P de Bruges, G. d’Orleans, B. De Cluny, F. Andrieu, Anonimo – Messe de Notre Dame, Mottetti e Ballate – Ensemble Musica Nova, L. Kandel (dir.)

Aeon AECD 1093, 66’54”, 2010/2011

voto 5

Nella sua Estetica della Musica Carl Dahlhaus individua tre condizioni per una «interpretazione degna di questo nome»: l’aderenza al testo, la coerenza e la capacità di svincolarsi da una pura esecuzione letterale. Criteri più

Continua a leggere