G. du Bus/G. de Pestain/P. de Vitry – Le Roman de Fauvel – D. Riondino, laReverdie – Roma, 05/05/14

Le Roman de Fauvel - D. Riondino, La Reverdie

© Antonio Mattei per Accademia Filarmonica Romana

Scelto da Eptachordon

Un po’ stanco per la cavalcata in groppa all’esecrabile ed eptacentenario somaro di Gervais du Bus, nelle poche parole tra la fine degli applausi e l’inizio del bis, David Riondino ha conservato la presenza di spirito per centrare il punto: Continua a leggere

Victoria Passionis Christi – Concerto Romano, A. Quarta (dir.) – Roma, 16/04/14

victoria passionis christi

voto 5

Chiusi i teatri, vietati gli spettacoli drammatici e musicali, era verso gli spazi sacri che nei giorni di Quaresima la Roma barocca rivolgeva la sua insaziabile voglia di spettacolo. Le chiese, innanzi tutto, dove, i presbitèri assomigliavano sempre Continua a leggere

P. de Cambrai, G. de Saint-Quentin – Ossuaires – Graindelavoix, B.Schmelzer (dir.)

Cambrai, Saint Quentin - Ossuaries - GraindelavoixGossa GCD P32107, 64’17″, 2010/2012

Scelto da Eptachordon

Non è necessario essere dei paleografi musicali per rendersi conto, guardando la riproduzione del responsorio Tante signa glorie nel libretto del cd, delle elaborazioni cui Björn Schmelzer lo ha sottoposto per trasformarlo nella Continua a leggere

A. Vivaldi – Per l’Orchestra di Dresda – Les Ambassadeurs, A. Kossenko (dir.)

A. Vivaldi - Per l'Orchestra di Dresda - Les Ambassadors, KossenkoAlpha 190, 65’64″, 2012/2013.

voto 5

La ricetta è gustosa ma complicata. Gli ingredienti, inconfondibili, sono quelli di Lucio Antonio Vivaldi, prete e musicista in utroque, capace di infondere nella musica potenzialità combinatorie ed energie dinamiche inaudite; le spezie sono di Continua a leggere

Anonimo, J. Martini, J. Obrecht, H. Isaac, C. De Vigri, D. Sherwin – I Dodici Giardini – laReverdie, Adiastema

AAVV - I Dodici Giardini - laReverdie, Adiastema coverArcana, A 367, 70’34″, 2010/2013

Scelto da Eptachordon

La natura è un tempio in cui viventi colonne/lasciano talvolta sfuggire confuse parole;/l’uomo vi passa, attraverso foreste di simboli/che lo osservano con sguardi familiari. La potente quartina di Baudelaire, con le sue screziature simboliste, suona oggi arcana ed enigmatica quanto sarebbe parsa familiare Continua a leggere